logo
  • Maternità surrogata+380634998673
    • 2016/07/28

    Boom della gravidanza surrogata in Italia

    Negli ultimi mesi, nel nostro paese, il boom di coppie che si recano all’estero per la pratica della gravidanza surrogata è aumentato

    In grande aumento il numero di coppie italiane che si rivolgono a paesi esteri per la pratica della maternità surrogata. Sul finire del 2015, il Parlamento Europeo, ha bocciato la maternità surrogata, in quanto pratica ritenuta puro mercimonio del corpo femminile e lesiva della dignità della donna. Nel maggio 2016, in Italia, viene finalmente approvata la legge sulleunioni civili, ma il tema scottante della maternità surrogata, resta solo argomento di discussioni, contestazioni e dissapori.

    Ma le coppie impossibilitate a concepire figli propri non si arrendono davanti alla legge italiana e sempre in numero maggiore si recano in quei paesi esteri che permettono quello che in termini più volgari e spicci viene definito l’utero inaffitto. Tra i paesi europei che permettono tale pratica vi sono, Olanda, Bulgaria, Gran Bretagna e Grecia.

    Stando agli ultimi dati, sembrerebbe essere proprio la Grecia uno di quei paesi preferiti dalle coppie che intendono avviare le procedure per tale “metodo”. Tale fatto è indubbiamente legato al basso costo della pratica in terra greca. Da dati provenienti da cliniche ed istituti si è appreso che il costo per una gravidanza surrogata in Grecia non supererebbe i 30 mila euro. Un’inezia, se si pensa che negli USA, una donna per portare avanti una maternità surrogata, potrebbe anche richiedere tra i 130 mila ed i 170 mila dollari

    Non sono solo coppie etero ad espatriare per poter avviare la pratica, ma vi sono anche coppie gay e uomini single. Un caso di maternità surrogata che ha suscitato un inutile scalpore nel mondo del web, pochi mesi fa, è stato quello del deputato di SEL Nicki Vendola e del suo compagno, che tramite maternità surrogata, hanno avuto un figlio da una donna indonesiana.

    Negli USA starebbero nascendo delle vere e proprie agenzie, esperte in maternità surrogata. Un caso noto, è quello di una donna 40 enne, che dopo aver prestato il suo utero ben due volte, ha deciso di aprire un’agenzia dedicata a coloro che decidono di intraprendere tale pratica.

    Lucro, amore verso gli altri? Cosa spinge veramente una donna a prestare il suo corpo, partorire un figlio, per poi darlo a coloro che le hanno chiesto la sua disponibilità? Difficile rispondere, potrebbero essere entrambe le cose a seconda di come la pensi la donna protagonista della “trattativa”. Desiderio vero di maternità e paternità, egoismo? Cosa spinge una coppia, che sia etero o gay, o un single, a rivolgersi ad una donna che li aiuti nell’attuazione de loro desiderio? Difficile rispondere anche a questo. Tutto potrebbe essere. E sono proprio questi diversi modi di pensare a dividere il nostro paese sulla reale necessità di una legge in merito alla maternità surrogata.

    Fonte http://it.blastingnews.com/cronaca/2016/07/boom-della-gravidanza-surrogata-in-italia-001024689.html
Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

Facebook Posts

La maternità surrogata è un processo meraviglioso e trasformativo che incarna l’amore, la speranza e il profondo desiderio di creare e crescere una famiglia. È una testimonianza degli straordinari legami e delle relazioni che si possono formare e dellincredibile potere dello spirito umano di superare le difficoltà e dare vita a una nuova vita. Vi aiutiamo ad affrontare insieme questo meraviglioso processo.

#infertilità #pma #fiv #fivicsi #icsi #gestazioneperaltri #gpa #biotexcom

La maternità surrogata è un processo meraviglioso e trasformativo che incarna l’amore, la speranza e il profondo desiderio di creare e crescere una famiglia. È una testimonianza degli straordinari legami e delle relazioni che si possono formare e dell'incredibile potere dello spirito umano di superare le difficoltà e dare vita a una nuova vita. Vi aiutiamo ad affrontare insieme questo meraviglioso processo.

#infertilità #pma #fiv #fivicsi #icsi #gestazioneperaltri #gpa #biotexcom
... See MoreSee Less

4 days ago

1 CommentComment on Facebook

In Italia però...poi sei mirato dal tribunale per i minorenni...non a tutti va bene. Sicuramente e una delle tante buone strade

Una domanda comune he viene fatta molto spesso e la paura che hanno tutti i futuri genitori: 
La madre surrogata dopo il parto firma la rinuncia al bambino, vero? E se non dovesse firmare?  
Dopo il parto e dopo la dimissione dallospedale la madre surrogata firma un documento notarile in cui rinuncia al bambino/a/i a favore dei genitori biologici dichiarando che lei è stata solo la portatrice e non ha nessun legame genetico con il bambino/a/i. Per togliervi il timore che la ms non lo farà bisogna capire un po’ la complessità di tutto il programma. Innanzitutto, la donna che fa questo percorso non è una donna trovata per strada per caso che è rimasta incinta e poi ha scoperto che deve dare questo bambino ai suoi genitori: tutte le madri surrogate sono le madri già (per la legge ucraina solo le donne che hanno i propri figli possono fare questo percorso per gli altri) quindi sanno benissimo a cui vanno incontro e che responsabilità portano. Sono le donne ben preparate, coscienti e selezionate quindi sanno perfettamente cosa fanno e per cosa. Ogni volta quando qualche giornalista chiede ad una ms se non le manca il bambino da lei partorito la risposta di tutte le donne è uguale: perché mi deve mancare? Sapevo sin dallinizio che non è figlio mio e che io ho solo aiutato una famiglia. 
La parte più grande del compenso che la ms riceve, le viene pagato dopo la firma di questo documento quindi non cè alcun rischio che la ms rinuncia a firmare anche perché questo comporterebbe una responsabilità penale.  
Sapete quale prima cosa vogliono fare le madri surrogate dopo il parto? Firmare questa rinuncia e tornare alle loro famiglie quanto prima: gli ultimi mesi della gravidanza la ms si trova nelle nostre strutture e di solito senza i loro figli, quindi credeteci, questo percorso è reciproco ad accontentare entrambe le parti.
#maternitasurrogata #gestazioneperaltri #gestazioneperaltrilegalizzata #gpa #diventaregenitori #diventaremamma #biotexcom #kyiv #ucraina #maternità #uteroinaffitto #mamma #papá #diventarepapà
#mammasurrogata #madresurrogata #uteroinaffitto #pma #donatrice #ovociti #donatore

Una domanda comune he viene fatta molto spesso e la paura che hanno tutti i futuri genitori:
La madre surrogata dopo il parto firma la rinuncia al bambino, vero? E se non dovesse firmare?
Dopo il parto e dopo la dimissione dall'ospedale la madre surrogata firma un documento notarile in cui rinuncia al bambino/a/i a favore dei genitori biologici dichiarando che lei è stata solo la portatrice e non ha nessun legame genetico con il bambino/a/i. Per togliervi il timore che la ms non lo farà bisogna capire un po’ la complessità di tutto il programma. Innanzitutto, la donna che fa questo percorso non è una donna trovata per strada per caso che è rimasta incinta e poi "ha scoperto" che deve dare questo bambino ai suoi genitori: tutte le madri surrogate sono le madri già (per la legge ucraina solo le donne che hanno i propri figli possono fare questo percorso per gli altri) quindi sanno benissimo a cui vanno incontro e che responsabilità portano. Sono le donne ben preparate, coscienti e selezionate quindi sanno perfettamente cosa fanno e per cosa. Ogni volta quando qualche giornalista chiede ad una ms se non le manca il bambino da lei partorito la risposta di tutte le donne è uguale: perché mi deve mancare? Sapevo sin dall'inizio che non è figlio mio e che io ho solo aiutato una famiglia.
La parte più grande del compenso che la ms riceve, le viene pagato dopo la firma di questo documento quindi non c'è alcun rischio che la ms rinuncia a firmare anche perché questo comporterebbe una responsabilità penale.
Sapete quale prima cosa vogliono fare le madri surrogate dopo il parto? Firmare questa rinuncia e tornare alle loro famiglie quanto prima: gli ultimi mesi della gravidanza la ms si trova nelle nostre strutture e di solito senza i loro figli, quindi credeteci, questo percorso è reciproco ad accontentare entrambe le parti.
#maternitasurrogata #gestazioneperaltri #gestazioneperaltrilegalizzata #gpa #diventaregenitori #diventaremamma #biotexcom #kyiv #ucraina #maternità #uteroinaffitto #mamma #papá #diventarepapà
#mammasurrogata #madresurrogata #uteroinaffitto #pma #donatrice #ovociti #donatore
... See MoreSee Less

1 week ago
Possiamo scegliere noi la madre surrogata? 🤔
E una domanda che viene fatta molto spesso. La risposta è no.
I clienti non possono scegliere le madri surrogate, sono i medici stessi a scegliere le madri surrogate più adatte.
I clienti invece possono scegliere i donatori di gameti (ovociti/liquido seminale).
#maternitasurrogata #gestazioneperaltri #gestazioneperaltrilegalizzata #gpa #diventaregenitori #diventaremamma #biotexcom #kyiv #ucraina #maternità #uteroinaffitto #mamma #papá #diventarepapà
#mammasurrogata #madresurrogata #uteroinaffitto #pma #donatrice #ovociti #donatore

Possiamo scegliere noi la madre surrogata? 🤔
E' una domanda che viene fatta molto spesso. La risposta è no.
I clienti non possono scegliere le madri surrogate, sono i medici stessi a scegliere le madri surrogate più adatte.
I clienti invece possono scegliere i donatori di gameti (ovociti/liquido semina#maternitasurrogatao#gestazioneperaltria#gestazioneperaltrilegalizzataz#GPA #diventaregenitorii#diventaremammam#biotexcome#kyiv##Ucrainar#maternitàr#uteroinaffittof#mammam#papá##diventarepapàe#mammasurrogatao#MadreSurrogatao#uteroinaffittof#pma #donatricet#ovocitio#donatoreatore
... See MoreSee Less

1 week ago
Load more
Ciao! Clicca e chiedici con WhatsApp